Nell’immaginario collettive, le piazze sono luoghi pieni di vita, punti di incontro centri nevralgici di intere comunità. Tale concetto era sicuramente chiaro anche a chi ha ideato il quartiere di Monterusciello, ma basta girare per il popoloso quartiere e guardarsi attorno per rendersi conto che queste intenzioni non si sono poi concretizzate nei fatti. Raccontiamo oggi la prima di queste piazze, abbia scelto per iniziare la piazza che da su Via Libero Bovio, una piazza che è un monumento al degrado. Rovinose le condizioni strutturali che sono ben chiare nelle foto che seguono. C’è un aspetto poi che va oltre il degrado fisico, la piazza in questione si affaccia su delle rovine romane di grande valore, tali reperti infatti testimoniano come gli antichi romani si fossero spinti fino nell’entroterra flegreo per coltivare le terre. Di Tali rovine oggi sono visibili sono le tettoie in metallo arruginte che le ricoprono e la vegetazione che attorno cresce selvaggia

 

Angelo Greco

[email protected]

[cronacaflegrea_slideshow]