diabeteBACOLI – In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, che si celebra ogni anno il 14 novembre, i luoghi simbolo di tutto il mondo si illumineranno di blu, il colore rappresentativo della grande campagna di informazione, sensibilizzazione e prevenzione nei confronti di questa patologia sempre più diffusa. A tal proposito, l’ex consigliere di Bacoli, Nello Savoia, attraverso una lettera indirizzata ai tre Comuni di Bacoli, Monte di Procida e Pozzuoli, propone di aderire all’iniziativa illuminando di blu le facciate dei Municipi flegrei, così come sarà fatto in tantissime altre città del nostro Paese. Un gesto simbolico che mira ad illuminare la vita delle persone che convivono con il diabete e a far luce tra quanti non lo conoscono per eliminare pregiudizi che ancora oggi serpeggiano in vari ambiti sociali.

nello savoiaLA PROPOSTA AI COMUNI FLEGREI – «“L’Isola che non c’è”, associazione napoletana nata da genitori con figli diabetici allo scopo di informare, aiutare e sensibilizzare la comunità in merito ad una patologia di cui ad oggi poco si sa, ha richiesto ed ottenuto l’illuminazione di luce blu del Palazzo della Città Metropolitana di Piazza Matteotti, a Napoli – spiega Nello Savoia – Al fine di dare risalto a tale iniziativa, sensibilizzando più comuni possibili, sottolineando l’importanza della conoscenza di una patologia in forte espansione, specie nell’età pediatrica, mi è stato chiesto dalla succitata associazione di compulsare i comuni dell’area flegrea affinché aderiscano simbolicamente all’iniziativa. Pertanto, ritenendo importante far luce sul tema, ho protocollato richiesta ai tre Comuni limitrofi di illuminare di luce blu (colore simbolo del diabete), uno dei siti istituzionali. Sono certo – conclude – del positivo riscontro dei sindaci Vincenzo Figliolia e Giuseppe Pugliese, nonché del Commissario Prefettizio di Bacoli, Gabriella D’Orso. L’attenzione sul diabete non va “oscurata”».

giornata-mondiale-diabeteLA GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE – La Giornata Mondiale del Diabete è la principale campagna di sensibilizzazione mondiale della comunità del diabete. Si svolge ogni anno il 14 novembre. Questa data celebra l’anniversario della nascita di Frederick Banting al quale viene attribuita la scoperta dell’insulina con l’aiuto di Charles Best. La ricorrenza è rappresentata dal cerchio blu, il simbolo mondiale del diabete. Il significato del simbolo è estremamente positivo. In tutte le culture il cerchio evoca la vita e la salute. Il colore blu ricorda il cielo che unisce tutte le nazioni, inoltre il blu è il colore della bandiera delle Nazioni Unite. Questo cerchio blu rappresenta l’unità della comunità mondiale di fronte alla pandemia del diabete. Lanciata nel 1992, la Giornata Mondiale del Diabete è un’iniziativa della Federazione Internazionale del Diabete (IDF) e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) creata in risposta all’incidenza crescente del diabete nel mondo. Il diabete colpisce attualmente più di 300 milioni di persone. Il 20 dicembre 2006 l’assemblea generale delle Nazione Unite ha adottato la risoluzione 61/225 che sancisce la Giornata Mondiale del Diabete come giornata ufficiale dell’ONU e riconosce il diabete come «una malattia cronica, invalidante e costosa che comporta gravi complicanze».