POZZUOLI – La città di Pozzuoli in lutto per la morte del vescovo emerito, monsignor Silvio Padoin. Il decesso è avvenuto questa notte alle 3.30 in Veneto. «Tutta la Chiesa di Pozzuoli, il Vescovo, i presbiteri, i diaconi, tutti i fedeli laici si uniscono in preghiera affidandolo all’amore di Dio, ringraziando il Signore per averlo donato a noi come pastore della Chiesa puteolana», si legge in una nota trasmessa dalla Diocesi di Pozzuoli. Nominato vescovo di Pozzuoli l’8 maggio 1993 da papa Giovanni Paolo II, Padoin ricevette l’ordinazione episcopale dalle mani del cardinale Bernardin Gantin il 26 giugno dello stesso anno. Nell’aprile 2003 si oppose alla proposta di reintitolare lo Stadio San Paolo, che sorge entro i confini diocesani, a Diego Armando Maradona, considerandola un’offesa all’apostolo che visitò Napoli.  Il 2 settembre 2005, in accoglimento alla sua rinuncia all’ufficio pastorale per raggiunti limiti d’età, ricevette il titolo di vescovo emerito di Pozzuoli.

IL RICORDO DEL SINDACO – «Figura di riferimento per la comunità puteolana, di cui ne è sempre stato parte. Lascia tanti insegnamenti, dimostrati con il suo esempio e la sua vita. Il suo ricordo resterà per sempre vivo in chi lo ha conosciuto», dichiara il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia.