POZZUOLI – C’è anche un po’ di Puteolana nella storia di Pietro Anastasi. Il centravanti di origini catanesi, scomparso venerdì scorso, è stato tra i protagonisti della scena calcistica italiana tra gli anni ’60 e ’70 e nei primi anni della sua carriera, da giovanissimo, sfidò i Diavoli Rossi di Pozzuoli.

LA STORIA – Aveva solo 16 anni quando “Pietruzzo” esordiva tra i grandi in serie D. Era l’annata 1964/65 ed Anastasi vestiva la maglia della Massiminiana, compagine catanese che prendeva il nome dal presidente Massimino, che diverrà famoso dopo aver rivelato il Catania. Quell’anno la Massiminiana fu inserita nel girone F insieme alla Puteolana: gli etnei incontrarono i flegrei alla quinta giornata. All’andata furono i siciliani ad imporsi per 4-1, con Anastasi che si fece notare siglando la quarta marcatura. A Pozzuoli furono invece i puteolani ad imporsi 1-0. La secolare storia dei Diavoli Rossi puó vantare dunque anche l’onore di aver incrociato un campione come Anastasi.