POZZUOLI – Il Liceo Virgilio di Pozzuoli continua a promuovere gli scambi internazionali: quindici alunni del Virgilio sono a Budapest per partecipare, dal 1 all’8 ottobre, alla seconda fase dello scambio culturale con il liceo bilingue Hunfalvy. Dopo aver ospitato a Pozzuoli lo scorso anno scolastico i loro corrispondenti di Budapest, gli alunni del Virgilio accompagnati dalle professoresse Mazzarella e De Angelis sono volati a Budapest accolti dai loro compagni ungheresi. Lo scambio rappresenta un momento di crescita importante per i ragazzi: attraverso questa esperienza hanno l’opportunità di aprirsi ad una nuova cultura e di sviluppare lo spirito di cooperazione. Tale pratica consente di mettere in atto una didattica attiva, consentendo agli alunni di sviluppare le conoscenza acquisite e di praticare la comunicazione, strumento indispensabile per la creazione di legami sociali, affettivi e culturali.

IL VIAGGIO – «L’esperienza permette inoltre ai ragazzi di sviluppare il proprio senso di responsabilità, acquisendo fiducia in se stessi. Lo scambio culturale non viene inteso solo come un viaggio, ma anche come un laboratorio di vita: il piano di inserimento nella reciproca realtà familiare e scolastica si prefigge lo scopo di consentire agli studenti di esercitare le proprie capacità e cognizioni linguistiche e di approfondire il proprio bagaglio lessicale, attingendo direttamente nella vita quotidiana necessità comunicative vissute nella famiglia ospitante», si legge in una nota a firma del dirigente scolastico Stefania Manuela Putzu. Nel corso del viaggio, oltre a partecipare alle attività didattiche, gli alunni visiteranno la città, il Parlamento, il Castello, il Museo delle Belle Arti, le terme, trascorreranno del tempo libero nelle famiglie ospitanti, navigheranno sul Danubio e praticheranno la lingua francese, lingua veicolare dello scambio.