GIUGLIANO – Trascorse le festività pasquali, i carabinieri del Nas di Napoli hanno continuato ad effettuare verifiche ed ispezioni sia nel settore commerciale quanto in quello sanitario. I controlli sono stati eseguiti a Napoli e in provincia. A Giugliano i militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità hanno condotto una verifica presso il centro cottura delle scuole parificate, gestito da una società legalmente rappresentata da un 26enne. Nel corso dell’intervento è stata rilevata l’inosservanza di una diffida ad eliminare inconvenienti ed anomalie igienico-sanitarie e strutturali contestate nel corso di una precedente ispezione. I carabinieri hanno dunque proceduto ad imporre il divieto d’uso di un deposito per alimenti poiché attivato senza la prevista notifica alle autorità competenti. Nella stessa circostanza è stata amministrativamente contestata la mancata rimozione di un soppalco, anch’esso adibito a deposito per alimenti, mai autorizzato.