Edinson Cavani

POZZUOLI – Edinson Cavani saluta Pozzuoli, lascia la villetta di via Scalandrone e si trasferisce a Napoli, nell’elegante via Tasso, al Vomero. Il Matador si era trasferito  sulla collina al confine tra Pozzuoli e Bacoli da poche settimane, dopo aver vissuto per oltre un anno a Lucrino, in uno dei vicoletti alberati nei pressi di Piazzetta Italia. Dove i tifosi gli hanno regalato addirittura un rotonda con tanto di gigantografie, bandiere e striscioni. Una passione forte ricambiata dal stesso numero 7 napoletano con la solita gentilezza che lo contraddistingue, sempre disponibile alle richieste dei suoi supporter: saluti, autografi, foto in ogni momento, anche quando andava al bar o a fare la spesa al supermercato.

DA LUCRINO ALLO SCALANDRONE – Ma dopo le vacanze e al ritorno dalla preparazione estiva con il Napoli il Matador decideva di cambiare casa. Un commerciante di Lucrino gli offriva la sua villetta nella zona dello Scalandrone, tra i vigneti di falanghina e piedirosso.  Si narra che l’abitazione abbia addirittura una piscina nel salone. Poche settimane per godersi tutti i confort e respirare la tranquillità di una zona più defilata.

la rotonda Cavani a Lucrino

IL FURTO – Fino al furto avvenuto nella notte tra l’8 e il 9 ottobre quando il Matador si trovava in Uruguay per giocare con la sua nazionale le partite di qualificazione ai prossimi Mondiali. Quel sabato sera la villetta di via Scalandrone era vuota, la moglie Maria Soledad e il piccolo Bautista erano con lui quando i ladri entrarono nella sua abitazione rubando gioielli e maglie del Matador.

LA NUOVA CASA – Un episodio che ha lasciato il segno in Edy e Maria Soledad, che dopo aver sporto denuncia ai carabinieri di Pozzuoli, hanno deciso si lasciare quella villetta e trasferirsi a via Tasso, preferendo un condominio. La nuova casa della famiglia Cavani sarà un appartamento al primo piano di una palazzina in un elegante parco presidiato 24 ore su 24 da guardie giurate. Lontano da Pozzuoli e dalla sua rotonda…

GENNARO DEL GIUDICE
[email protected]