di Violetta Luongo

biglietto-tic
Il nuovo biglietto integrato della Campania

CAMPI FLEGREI – Si chiama Tic e sarà il nuovo biglietto che andrà ad integrarsi con il ticket “Unico Campania”. Entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2015. La novità, presentata dall’assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania Sergio Vetrella, è la struttura tariffaria: non più oraria ma elaborata su base chilometrica dall’ACaM, Agenzia Campana per la Mobilità sostenibile, ente strumentale della Regione Campania.

 

50 CENTESIMI IN MENO – Prevede 82 titoli di viaggio integrati contro i 95 attualmente esistenti, con una riduzione del 13,7%. Accanto ai biglietti integrati ci saranno anche i biglietti per la singola corsa che avranno un costo inferiore.  Per i trasporti della Cumana Eav il biglietto costerà 1,20 centesimi invece di 1,70 centesimi di ora. Ma si potrà viaggiare una sola volta perché il ticket prevede una singola corsa. Identico discorso per la Metropolitana 2 che collega Pozzuoli a Napoli, sempre 1,20 centesimi per corsa singola.

 

AUMENTI NEL CENTRO DI NAPOLI – Nella città di Napoli invece la singola corsa dei bus urbani, della linea 1 della metropolitana e delle funicolari sarà di 1 euro, Il biglietto integrato urbano da 90’ costerà 1,50 euro a fronte del costo attuale di 1,30 euro. L’abbonamento mensile integrato, sempre su Napoli, costerà 35 euro per la singola azienda e 42 euro per il sistema integrato (che finora costava 41,20 euro).