POZZUOLI – Il Rione Terra riscatta come meglio non poteva l’immeritata sconfitta casalinga con il Procida andando a vincere 5-1 sul difficile campo del Plajanum. Rispetto ad una settimana ad una prestazione convincente sul piano del gioco, la squadra di mister Montefusco hanno dominato in lungo e largo, segue questa volta la vittoria.
Flegrei trascinati scatenati al Landieri di Scampia e trascinati dalla coppia del gol Corace e Lucignano, autori entrambi di una doppietta, e da Sillvestre che, oltre a confermarci difensore di ben altra categoria si scopre goleador. Quota 27 punti e zona playoff alla portata per il collettivo di patron Di Bonito.

LA CRONACA – Al Landieri i puteolani iniziano a sciorinare un ottimo calcio sin dai primi minuti ma l’incantesimo Procida pare essere ancora nell’aria ma questa volta è solo un’illusione: i padroni di casa prima si salvano, l’ennesimo palo colpito dal Rione Terra è di Lucignano, poi la partita si sblocca.
Alla mezzora è Corace, ispiratissimo anche oggi, di testa a capitalizzare dopo un’azione corale firmando così il gol che vale il vantaggio. Al 35′ altro sussulto ed è raddoppio: Lucignano sfata il tabù segnando il primo gol su azione in maglia Rione Terra ed è 2-0. Sul doppio vantaggio unico momento di appannamento ed Plajanum ne approfitta: al 38′ accorciano gli ospiti e a fine primo tempo è 1-2. Nella ripresa Rione Terra padrone del campo e della partita: Silvestre è più lesto di tutti e su sviluppi di angolo segna l’1-3 che dà tranquillità ai suoi. Il Plajanum prova a reggere ma i flegrei dilagano: Sica viene atterrato in area e Corace dal dischetto è una sentenza, 4-1 e match chiuso. Ma non è finita qua. Lucignano emula il compagno di reparto e con un gran destro da fuori sigla la doppietta personale ed il poker del Rione Terra. Nel finale di tempo il Plajanum può accorciare su un calcio di rigore non sfruttato a dovere ed al triplice fischio è 5-1 per il Rione Terra che così rilancia le sue ambizioni.