MONTE DI PROCIDA – Quarta sconfitta per la Puteolana 1909, che contro la Neapolis non inverte il periodo no e fa anche alcuni passi indietro in termini di prestazione. I primi 20′ dei granata sono da incubo e la squadra di Perna sembra lontana parente di quella che ha fatto sudare sette camicie all’Afro Napoli appena 7 giorni fa.

PARTENZA SHOCK – Dopo 5′ i granata sono già sotto, Scuotto sulla sinistra sembra l’Alberto Tomba dei giorni migliori, salta mezza difesa di casa e deposita alle spalle di Pietrangeli sul primo palo. Lo shock del gol subito non sveglia i granata che hanno difficoltà a costruire. Al 20′ ecco il 2 – 0 intervento scomposto di Esposito in area che atterra Ferraro: calcio di rigore. Sul dischetto va Majella, Pietrageli si supera e respinge il pallone ma i granata sono ancora negli spogliatoi e Aveta interviene e ribadisce in rete. Il secondo schiaffo sembra svegliare i granata che iniziano a giocare e a collezionare palle gol. La prima porta la firma di granata che stampa sulla traversa un bolide da 25 metri. Poco dopo è Cangiano a tirare a botta sicura da centro area ma la palla finisce a lato. La più clamorosa è una doppia occasione: Granata ci prova ancora dal limite Esposito prima si supera per togliere la palla dall’angolino poi è bravissimo a respingere la conclusione di La Pietra a botta sicura.

IL COLPO DEL KO – Quando il gol granata sembrava nell’area ecco il 3 – 0 degli ospiti, lo firma Majella con una girata di destro a dir poco sporca che sorprende Pietrangeli. La ripresa vede i granata all’assalto ma la Neapolis controlla forte del triplo vantaggio. Le occasioni più ghiotte le hanno Mazzeo (che ha provato a fare pentole e coperchi) che gira di testa ma Esposito si supera e poi il subentrato Broscritto che non sfrutta un’uscita a vuoto dello stesso Esposito. Finisce 3 – 0 per la capolista che continua il suo ruolino di marcia fatto di tutte vittorie. Per i granata non solo ancora una sconfitta ma anche un passo indietro in termini di prestazione ed abnegazione.

TABELLINO
Puteolana 1909: Petrangeli, Granata (65′ Broscritto). Filagrossi, Cangiano, Gritti, Esposito, Coppola, Massa (75′ Trincone A.), La Pietra (80′ Cardone), Mazzeo, Capuano (70′ Scordato).
Panchina: D’Aniello, Trincone C., Nasti. All. Perna

Neapolis: Esposito, Guerra (90′ Tipaldi), Merlino, Aveta, Cerqua, D’Auria, Scuotto, Fiore, Sorrentino (67′ Acampora), Ferraro (63′ D’Andrea), Majella. All. De Carlo

Arbitro: D’Amore

Ammoniti: Gritti, Esposito e Coppola (P), Merlino (N)
Reti: 5′ Scuotto, 20′ Aveta, 34′ Majella al 20′ Pietrangeli respinge un rigore a Majella