carla ilenia caiazzo2POZZUOLI – E’ stato condannato a 18 anni di carcere Paolo Pietropaolo, l’uomo che lo scorso primo febbraio diede fuoco a Carla Caiazzo, incinta e all’ottavo mese di gravidanza. Dunque, la pena inflitta al 41enne è addirittura superiore a quella richiesta dall’accusa: 15 anni.

VIA LA PATRIA POTESTA’ – Il giudice ha anche stabilito un risarcimento nei confronti di Carla pari a 250mila euro, 50 mila per la figlioletta ed infine 25mila per l’associazione La forza delle donne, costituitasi parte civile. Pietropaolo, nei confronti del quale il giudice ha stabilito anche la sospensione della patria potestà, fu arrestato subito dopo il gravissimo gesto, mentre la donna venne soccorso e portata all’ospedale Cardarelli dove i medici riuscirono a farla partorire, dando alla luce la piccola Giulia Pia. Carla Caiazzo, invece, sta combattendo da mesi per risanare le ustioni che ha riportato sul 60 per cento del corpo, sottoponendosi a numerosi interventi chirurgici.