Un frame del video girato sulla spiaggia

BACOLI – La tartaruga morta sull’arenile di via Spiagge Romane resta lì. La sua carcassa non è stata ancora rimossa. A segnalarlo è un cittadino di Bacoli mediante un filmato. Il rinvenimento della testuggine risale ad inizio mese e da allora nessun provvedimento è stato ancora preso. L’esemplare è in evidente stato di decomposizione.

LA SEGNALAZIONE – Quello di Bacoli non è il primo caso di rinvenimento di tartarughe morte in spiaggia. Nella quasi totalità dei casi il decesso di questi rettili è da ascriversi a comportamenti umani: ingoiano ami o lenze; restano bloccate nelle reti da pesca o finiscono contro le eliche delle imbarcazioni in movimento. Sono in tanti ad auspicare in un pronto intervento delle autorità preposte in via Spiagge Romane.