BACOLI – Tormentava la ex da circa un anno il 42enne arrestato dai carabinieri della stazione di Bacoli per atti persecutori. L’ultimo episodio che ha avuto come vittima una 39enne risale a ieri: l’uomo aveva avvicinato la ex sotto casa con una scusa, sostenendo che l’auto in uso alla donna fosse sua; poi ha alzato i toni fino a diventare come sempre minaccioso spaventando la sventurata. Ma le cose non sono terminate lì: al culmine della discussione l’ha minacciata di morte e con un sasso ha mandato in frantumi il parabrezza dell’auto. La donna non è stata picchiata ed è riuscita a fuggire e chiudersi in casa dove ha chiamato il 112. Quando i carabinieri sono arrivati sotto la sua abitazione l’uomo era ancora lì e, dopo la veloce ricostruzione del fatto, lo hanno tratto in arresto. Ora il 42enne è in carcere.