BACOLI – “Commissione Mensa” relativamente soddisfatta per la prima settimana di servizio di refezione scolastica al Plesso Miseno. Lo annuncia Rossella di Meo, membro dell’organo di vigilanza e controllo costituito lo scorso anno, in una relazione indirizzata al Comune di Bacoli e al Dirigente Scolastico dell’Ics Paolo di Tarso.

scuolamisenoGLI INCONVENIENTI – Tuttavia, non sono mancati inconvenienti nei primi cinque giorni, tra cui l’assenza di un pasto speciale, una “dimenticanza” dell’Asl che non avrebbe trasmesso il menù alla ditta incaricata, o la carenza di posti a sedere per gli alunni, a causa del numero di sedie inferiore rispetto a quello dei bambini. Non solo, nella nota si legge che sebbene il cibo sia qualitativamente migliore rispetto allo scorso anno, bisognerebbe altresì ridurre al minimo le disparità. Rossella evidenzia come lo scorso 12 ottobre, per quanto concerne la frutta, «tutti hanno ricevuto una banana mentre ai bambini intolleranti è stata consegnata una mela. Non è giusto – spiega – la frutta, laddove si può, deve essere la medesima per ogni bambino». Disagi che possono essere risolti grazie alla collaborazione costante tra le parti. Ma importante è soprattutto l’impegno della ditta incaricata alla refezione scolastica, a far tesoro delle segnalazioni delle mamme, che nonostante dovrebbero star fuori da certi meccanismi, sono diventate parte integrante della buona riuscita del servizio.