parchimetro bacoliBACOLI – Il Comune di Bacoli rinuncia alla richiesta di sospensione della sosta a pagamento sul territorio comunale notificata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Pugno duro dell’Amministrazione guidata dal sindaco Josi Gerardo della Ragione che, attraverso una delibera di Giunta, la numero 51 del 4 marzo scorso difende la legittimità della nuova regolamentazione tariffaria delle strisce blu entrata in vigore quattro mesi fa.

strisce blu bacoliLA NOTA DEL MINISTERO – La nota ministeriale, datata 17 febbraio, segue un ricorso presentato nel gennaio 2016 da un cittadino che contesta al Comune la mancanza delle strisce bianche e l’installazione delle strisce blu in aree non comunali e su carreggiata. Presentata tale denuncia, scrive la Direzione ministeriale per la sicurezza stradale, il Comune «è invitato a far pervenire le proprie controdeduzioni unitamente a copia delle delibere» incriminate, e ricorda al Sindaco Josi Della Ragione che intanto «la proposizione del ricorso sospende l’esecuzione del provvedimento impugnato», ovverosia il nuovo piano tariffario della sosta a pagamento «salvo ricorrano motivi di urgenza, nel qual caso il Comune può deliberare di dare provvisoria esecuzione».

LA DELIBERA DI GIUNTA – Così, la delibera “riparativa” dell’attuale squadra di governo non si è fatta attendere: il Comune conferma la volontà di continuare ad applicare il dispositivo, «dando provvisoria esecuzione al provvedimento, considerato altresì che la sospensione del provvedimento determinerebbe un grave danno economico in virtù dei mancati incassi per l’Ente». Si resta quindi in attesa della sentenza del Giudice di Pace che stabilirà la legittimità o meno della regolamentazione tariffaria “sotto accusa”.