GIUGLIANO – Aveva persino costretto i propri parenti ad andare a dormire altrove, minacciandoli con un coltello e in più occasioni aveva aggredito madre, padre e sorella per avere i soldi che gli servivano per l’acquisto di droga.

I REATI CONTESTATI – Con l’accusa di maltrattamenti, lesioni personali, percosse ed estorsione è finito in carcere un 38enne di Giugliano. I carabinieri hanno eseguito nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare a seguito della denuncia delle vittime, più volte prese di mira dal tossicodipendente. Il comportamento dell’uomo, si è appreso, andava avanti da anni, ma soltanto lo scorso aprile i parenti hanno deciso di raccontare tutto alle autorità.