QUARTO – Favorire l’integrazione degli immigrati attraverso un corso di lingua italiana gratuito. E’ l’iniziativa che ha preso il via nel comune di Quarto flegreo, organizzata dalla Cisl tramite l’ANOLF, l’Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere, nell’ambito del progetto “Fami, anni 2014-2020, a te la parola” promosso dal Ministero dell’Interno. Partito a metà febbraio, al corso partecipano decine di cittadini non comunitari che seguono le lezioni nella sede del sindacato in via Santa Maria. «L’obiettivo è promuovere l’intercultura e la coesione sociale in Europa, -spiegano gli organizzatori- fornendo ai cittadini stranieri regolarmente presenti sul nostro territorio, le conoscenze base dell’italiano al fine di favorire la loro corretta integrazione sia di livello locale che nazionale e in generale una maggiore partecipazione attiva nella società dei migranti».