QUARTO – Ossiuri in classe? Il gruppo consiliare “Coraggio Quarto” chiede risposte e lancia un appello all’amministrazione comunale. Da giorni, infatti, gira voce che in alcune scuole di Quarto si siano manifestati casi di bambini portatori di ossiuri, piccoli vermi che vivono all’interno dell’intestino umano. Al momento si tratta solo di ipotesi, ma la minoranza intende vederci chiaro. «A seguito di ciò, sembrerebbe che si sia tenuto un tavolo tecnico presso il Comune tra dirigenti, rappresentanti scolastici e amministratori locali – spiegano i rappresentanti di Coraggio Quarto – . Ora senza creare allarmismi e senza accusare nessuno, crediamo che sia un diritto di noi cittadini porre alcune domande. Vorremmo conoscere l’esito dell’incontro. Quali misure sono state previste per contrastare questo fenomeno, ma soprattutto ci preme sapere quali sono ad oggi le condizioni igienico-sanitarie di tutti gli istituti e plessi scolastici presenti sul nostro territorio».

L’APPELLO – L’opposizione chiede risposte immediate alle domande sollevate nelle ultime ore anche dalla comunità quartese e si rivolge all’esecutivo perché possano fornire informazioni attraverso «comunicati divulgati con qualsiasi canale disponibile per informare il maggior numero di persone possibili». Sotto la lente gli edifici scolastici presenti sul territorio. «Con la salute dei bambini non si scherza», il monito di Coraggio Quarto.