MARANO – Questa notte, in via Sconditi a Marano, al culmine di una lite, un 45enne del luogo, Antonio Capuozzo, di professione meccanico, è stato colpito mortalmente con almeno 5 fendenti al torace dal fratello Castrese, 49enne, autista di bus turistici. A chiamare 118 e 112 la moglie della vittima. Il personale medico del 118 ha potuto solamente costatare il decesso del 45enne. I carabinieri della compagnia di Marano intervenuti sul posto hanno tratto in arresto il 49enne, che non si era allontanato dal luogo dell’omicidio.

IN OSPEDALE A POZZUOLI – L’uomo, per altro, è rimasto ferito al capo verosimilmente a causa di un colpo sferrato dal fratello con un bastone di ferro; è stato trasportato all’ospedale di Pozzuoli per la medicazione della ferita lacero contusa alla testa e dimesso con una prognosi di 8 giorni. I militari hanno rinvenuto l’arma del delitto, un coltello a serramanico con lama di circa 10 cm, sottoponendola a sequestro. L’arrestato è stato condotto in carcere e la salma trasportata al II Policlinico di Napoli per l’esame autoptico ma le indagini proseguono per delineare esattamente il movente dell’omicidio, verosimilmente un dissidio di natura economica, e la dinamica.