POZZUOLI – Numerose denunce stanno giungendo alla nostra redazione da parte di cittadini che segnalano persone sottoposte alla quarantena violare le prescrizioni per andarsene in giro. C’è chi porta in cortile il cane, chi va a fare la spesa, chi passeggia e chi va a lavorare. Non si tratta di persone risultate positive ai tamponi bensì di persone che hanno avuto contatti con quest’ultimi: familiari stretti, vicini di casa sottoposti a loro volta ai test sierologici in attesa di esito (c’è da sottolineare che ogni persona sottoposta a tampone, anche in caso di negatività, deve rimanere in isolamento per 14 giorni) «Chiediamo alla Polizia Municipale e alle forze dell’ordine di inasprire i controlli perchè ci sono persone che stanno violando la quarantena a cui sono sottoposte. Sono pericolose per tutta la cittadinanza: noi siamo attenti e stiamo facendo sacrifici, ma chiediamo maggiori tutele».