POZZUOLI – E’ il tema della sanità a scatenare un mare di polemiche nelle ultime ore. In questi giorni, infatti, sono tanti i cittadini di Pozzuoli che si stanno recando presso i distretti sanitari dell’Asl per chiedere il rinnovo dell’esenzione del ticket per reddito. Una situazione non più possibile per alcuni in quanto una parte risulterebbe contrassegnata dal ministero delle Finanze con “bollino rosso”. Si tratta di cittadini che risultano aver goduto dell’esenzione del ticket senza averne diritto e che ora potranno, dunque, rivolgersi agli sportelli dell’Asl per chiedere informazioni e regolarizzare la propria posizione. L’importo può essere rateizzato e saldato entro il 31 dicembre prossimo.

LA RICHIESTA – I sindacati non ci stanno e annunciano una conferenza stampa per mercoledì mattina alle 11 presso la sede della Cgil a Pozzuoli. A promuovere l’incontro le categorie dei pensionati Cgil e Cisl per discutere dei mancati rinnovi e delle problematiche dei ticket sanitari alle persone anziane. In un documento, inviato al governatore della Regione Campania, alla direzione dell’Asl Napoli 2 Nord e ai sindaci di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, i sodalizi parlano di «un’ingiustificata condizione che impedisce di fatto agli aventi diritto un bene primario». Le sigle sindacali chiedono «l’immediata sospensione della disposizione, definendo tempi e modalità per accertamenti, consentendo ai cittadini il diritto alla salute perché a causa di incalcolabili danni per risarcimento economico all’utenza si è costretti ad adire alle vie legali a mezzo dei nostri servizi Caf e patronato a tutela del cittadini».