rione terra domenica
Fedeli in fila all’ingresso del Rione Terra

POZZUOLI – Il grande e atteso giorno è giunto. Oggi i puteolani dopo mezzo secolo potranno visitare il Duomo. Dopo 50 anni dal devastante incendio del 1964, che distrusse il Tempio, la città riavrà la sua cattedrale. Uno scrigno tardo barocco che ingloba il tempio augusteo, interamente in marmo, un luogo unico nel suo genere che raccoglie le varie stratificazioni che si sono succedute nel tempo. Nell’ala seicentesca i dipinti di Lanfranco, di Artemisia Gentileschi e del Beltrano sono tornati nei loro posti originari, mentre la parte augustea è sormontata da un soffitto illuminato da faretti che simulano le costellazioni della fatale notte dell’incendio.

 

LA PROCESSIONE DEI SANTI MARTIRI – In migliaia stanno affollando le vie della città che recano alla Rocca. Tra meno di un’ora inizierà ufficialmente una solenne processione, che partirà dalla Chiesa di Santa Maria delle Grazie fino al Rione Terra,  in cui saranno portate sull’antica Rocca le statue dei sette martiri giustiziati alla Solfatara insieme con San Gennaro. Poi la prima messa officiata dal vescovo Gennaro Pascarella segnerà la restituzione della Chiesa al culto della Diocesi puteolana.

 

I PUTEOLANI SALIRANNO SULLA ROCCA – Alle ore 18.30 il rito inizierà. Si potrà assistere alla celebrazione in diretta attraverso due maxi schermi che saranno collocati all’ingresso del Rione Terra e in piazza della Repubblica. Al termine della celebrazione della Messa, poi, sarà consentita la visita alla Cattedrale a tutti i cittadini, ai fedeli e a quanti lo vorranno fino a notte inoltrata, visita che sarà possibile effettuare ogni sabato e domenica.

 

SEGUI LA DIRETTA TESTUALE a cura di Gennaro Del Giudice e Violetta Luongo