Il-portoPOZZUOLI – Il ponte lungo della festa della Repubblica ha fatto registrare nello scalo puteolano un record di turisti in transito per le Isole del golfo. Infatti, in soli 5 giorni sono transitati da Pozzuoli oltre 30.000 passeggeri con circa 7.000 veicoli al seguito – unitamente ad un rilevante numero di veicoli commerciali che garantiscono quotidianamente le forniture di ogni genere alle isole -, numeri questi che attestano l’importanza logistica del porto che,
soprattutto per i turisti diretti nelle isole di Procida e Ischia, è scelto quale valida alternativa allo scalo di Napoli.

nave porto di pozzuoliI CONTROLLI – Incessanti sono state le attività della Guardia Costiera di Pozzuoli che, al fine di garantire lo svolgimento in sicurezza di tutte le operazioni di imbarco e sbarco di
passeggeri e veicoli, trasportati a bordo delle unità delle diverse società di navigazione
che scalano il sorgitore, ha predisposto mirate attività di vigilanza nell’ambito portuale,
anche con il concorso delle altre forze di polizia locali.

LA NAVE “OSPITE” – Il week-end è stato anche caratterizzato dalla presenza nel sorgitore della nave scuola a vela della Marina Militare francese, la Goletta “Belle Poule”, proveniente da Livorno e diretta nei porti della Spagna. Durante la sosta c’è stato uno scambio di visite
istituzionali fra l’equipaggio della goletta ed i militari dell’Ufficio circondariale marittimo di
Pozzuoli, incontro culminato con il tradizionale scambio dei crest a suggello della
vicinanza fra le due Marine. Dopo la fregata della Marina militare tedesca, approdata lo
scorso anno nello scalo flegreo, ora anche la Marina militare francese ha scelto
Pozzuoli quale meta delle proprie unità navali segno tangibile di come il porto è in grado
di offrire le infrastrutture, le garanzie ed i servizi necessari all’approvvigionamento e alla
sicurezza anche delle unità militari.