BACOLI – Sono più di 500 i litri di olio esausto raccolti a Bacoli durante il fine settimana. E dopo il successo della prima giornata tenutasi al Fusaro, già si pensa al bis. Il prossimo appuntamento è previsto, infatti, presso la villa comunale di Bacoli. La data da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 16 ottobre. I cittadini, che dalle 9 alle 12:30, consegneranno 5 litri di olio esausto vegetale, riceveranno in regalo una bottiglia di olio extra vergine di oliva di produttori locali. Lo scopo è tutelare l’ambiente, scongiurando, in particolar modo, l’immissione di oli esausti all’interno degli impianti fognari e quindi in mare. Non recuperare olio vegetale esausto, ma buttarlo nel lavandino, significa immetterlo nella rete fognaria e quindi raggiungere gli impianti di depurazione che riescono a smaltire solo una piccola quantità, date le proprietà specifiche di tali sostanze. La restante parte viene immessa in mare causando gravi danni all’ambiente marino e quindi ai suoi abitanti, sia essi animali che vegetali.

IL COMMENTO – «Sono più di 500 i litri di olio esausto che abbiamo raccolto a Bacoli. È un successo incredibile – dichiara soddisfatto il sindaco Josi Gerardo Della Ragione – . In poche ore è stato recuperato quanto, negli scorsi anni, veniva smaltito in sei mesi. Abbiamo distribuito ai cittadini virtuosi, in regalo, più di 100 bottiglie di olio extra vergine di oliva, realizzato da produttori locali. È stata una giornata a difesa del mare, dell’ambiente. Un modo per favorire l’economia del territorio, e favorire lo smaltimento degli oli vegetali da cucina. Dobbiamo continuare così. Ringrazio tutti coloro che hanno permesso questa bella iniziativa, coordinata dall’assessore Rosaria Di Meo».