QUARTO – E’ psicosi a Quarto per l’ossiuriasi, malattia infettiva intestinale che porta alla formazione degli ossiuri, i cosiddetti “vermi dei bambini”. Dopo la segnalazione di alcuni casi in diverse scuole della città ora si teme l’effetto contagio. Paura e psicosi che stanno spingendo i genitori a chiedere la chiusura degli istituti scolastici nonostante le rassicurazioni che in queste ore stanno giungendo da più parti. «Solo a scuola di mia figlia, al terzo circolo, tra infanzia e primaria ci sono numerosi casi. Domani non porteremo i bambini a scuola e chiederemo la chiusura per una pulizia approfondita» racconta Flora.

LE ATTIVITA’ – Intanto i vari dirigenti scolastici hanno avviato attività di sensibilizzazione e prevenzione: lo scorso 18 novembre dal “II Circolo” è stata inoltrata un’informativa a docenti, collaboratori e genitori; mentre il Servizio di epidemiologia e prevenzione del distretto dell’Asl Napoli2 Nord, ha inviato una serie di raccomandazioni circa la profilassi da eseguire. Contestualmente sono stati organizzati incontri di istituto tra dirigenti, famiglie e Asl. Attività a cui sta dando manforte anche l’Amministrazione comunale che sta monitorando la situazione. «Il comune ha fatto ampiamente la propria parte per ciò che gli compete. Abbiamo messo in contatto i dirigenti con l’Asl, sono stati fatti degli incontri e altri sono in programma. Ora c’è da fare solo prevenzione e pulizia». -spiega il vicesindaco Peppe Martusciello.