QUARTO – Un comitato per sollecitare l’amministrazione ad intervenire al più presto e in maniera radicale. E’ quanto stanno pensando di organizzare alcuni residenti di via Cuccaro e via Santa Maria, da anni alle prese con le continue colate di fango che scendono dalle colline ad ogni precipitazione.

NON SOLO LA PIOGGIA – Ma anche con ciò che si ripresenta il “giorno dopo”, vale a dire nuvoloni di polvere che si alzano dall’asfalto finendo fin dentro le abitazioni. «Siamo davvero disperati – lamentano i residenti – la storia è sempre la stessa e non sembra cambiare mai. Siamo costretti a chiudere le finestre e una volta in strada rischiamo seriamente di farci male, tra sassi e melma. Non si può più attendere. E’ ora di intervenire».

ASPETTANDO I LAVORI – Eppure, come innumerevoli volte abbiamo già raccontato, un importante progetto che riguarda la vasca di raccolta delle acque è pronto da tempo, precisamente dal settembre del 2015. Circa 700mila euro il suo valore, con un primo avvio dei lavori due mesi fa. Si è soltanto in una fase embrionale, con i primi saggi dei terreni da parte della ditta aggiudicataria dell’appalto. Quattro anni dopo, dunque, nulla è mutato in questa zona, tra l’altro densamente abitata.