QUARTO – Ennesima storia di violenza tra le quattro mura. Un 22enne di Quarto è stato tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione e lesioni personali. Ieri notte il giovane ha  preteso dei soldi dai genitori, ma la discussione è sfociata in pochi secondi in minacce e percosse. Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma, il ragazzo ha iniziato ad assumere droga da qualche mese e poco dopo è diventato scostante e violento. Per ottenere il denaro il 22enne ha afferrato un manico di scopa di alluminio per colpire il padre, ma la mamma si è messa tra loro per tentare di impedirlo. La donna è stata colpita sulle mani, poi il figlio si è accanito sul padre a cui ha incrinato lo sterno. In casa sono arrivati carabinieri della sezione Radiomobile di Pozzuoli che l’hanno subito tratto in arresto ed hanno chiesto anche l’intervento sul posto del 118.

LE CURE MEDICHE – I sanitari hanno medicato la donna per le lesioni alle mani e trasportato l’uomo all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli dove i medici gli hanno riscontrato una frattura e poi lo hanno dimesso con prognosi di 20 giorni. Gli approfondimenti hanno fatto emergere che violenze del genere andavano avanti da 8 mesi ma finora non era stata presentata denuncia. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato condotto a Poggioreale.