di Alessandro Napolitano

dimaio
Il vicepresidente della camera insieme alla candidata a sindaco di Quarto

QUARTO – «Se non sono stati nemmeno capaci di presentare la documentazione necessaria per candidarsi, figuriamoci il resto…». Ha esordito così Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, arrivato in città per sostenere la campagna elettorale di Rosa Capuozzo, candidata sindaco per il Movimento 5 Stelle. Il riferimento è ovviamente rivolto a coloro che hanno presentato le firme in maniera ritenuta dal Consiglio di Stato non regolare e dunque fuori dalla competizione per la conquista di via De Nicola.

GOVERNO DI TRASPARENZA – «Tireremo fuori dalle carte ogni eventuale irregolarità – promette – che comunicheremo alla Procura. Per tanti anni in questa città la politica è stata a banchetto con la malavita organizzata ed è giunto il momento che tutto cambi».

“VOTATECI, SIAMO NOI IL NUOVO” – A margine dell’incontro con i simpatizzanti 5 Stelle, Di Maio ha poi spiegato: «Con l’esclusione delle liste elettorali non si è creato un vuoto di democrazia, quanto invece un vuoto di illegalità. Gli elettori che avrebbero votato le liste escluse scelgano noi, scelgano il cambiamento. Ci diano questa opportunità».