cuccaro_02QUARTO – Regna ancora l’immobilismo più totale sui lavori che dovrebbero ridonare funzionalità a canali e vasche. E sul banco degli imputati ci finisce ancora una volta la Regione e il Genio Civile, con competenze esclusive sul sistema di raccolta delle acque piovane.

cuccaro_01A SETTEMBRE UNA DIFFIDA – A rimanere inascoltati i solleciti nonché la diffida ad agire che il Comune aveva inviato a Palazzo Santa Lucia lo scorso settembre. E a quanto pare nemmeno la “promessa” del governatore De Luca, in visita a Quarto lo scorso 18 ottobre, pare abbia avuto alcun seguito. Ne sanno qualcosa i residenti di via Cuccaro e via Santa Maria, ancora una volta alle prese con colate di fango dopo ogni acquazzone. L’ultimo quello nella serata di mercoledì. La melma venuta giù dalle colline è ora “sotto trattamento” del sole e pronta a trasformarsi in polvere: scene che si ripetono da anni.

PROGETTI PICCOLI E GRANDI, CHI LI HA VISTI? – Lo scorso ottobre sembrava tutto pronto per un progetto di lavori urgenti riguardanti proprio la vasca Cuccaro e i canali annessi e del valore di circa 200mila euro. E’ passato un mese e di operai al lavoro non se ne sono mai visti. E’ trascorso invece un anno dall’annuncio di altri tre progetti per un valore totale di oltre due milioni di euro. Da via De Nicola è stato inviato tutto il necessario, ma la gara d’appalto non è mai partita.

LA “PROMESSA” DI DE LUCA – «Non possiamo permetterci di perdere ancora tempo, gli organi sovracomunali devono ascoltarci, iniziare quanto prima la pulizia e messa in sicurezza delle vasche di raccolta d’acqua piovana». Tuonava così il sindaco Capuozzo lo scorso 28 settembre. Poi è arrivata la visita di Vincenzo De Luca e, ovviamente, altra acqua. «Vedremo, dopo questo incontro, di sollecitare un intervento straordinario di pulizia delle vasche prima di entrare pienamente nel periodo invernale: cercheremo di dare un mano in tempi rapidi» disse l’ex sindaco di Salerno. In realtà siamo ancora in autunno, ma non mancano le allerte meteo. La prossima è prevista per venerdì ed è di colore arancione. Il colore del fango, invece, è ben altro.

LE FOTO