POZZUOLI – Il clima resta teso tra i corridoi dell’istituto “Vilfredo Pareto” di Pozzuoli. Un gruppo di mamme ha inscenato stamattina una protesta davanti alla scuola di via Annecchino, teatro di un raid vandalico nella notte tra domenica e lunedì. «C’è ancora puzza di creolina ma i nostri figli sono costretti a fare lezione», denunciano le genitrici in compagnia di alcuni studenti. Nonostante la pioggia e il vento, le manifestanti portano avanti le proprie rimostranze perché affermano di essere preoccupate per la salute dei propri figli. Allertati anche i carabinieri ed i sanitari del 118. Una ragazzina avrebbe, infatti, accusato un lieve malore a causa dell’acre odore. La rabbia di questo gruppo ristretto di mamme si riversa anche sui social network, da cui viene lanciato un appello al sindaco Enzo Figliolia.

LA REPLICA – In totale disaccordo con i promotori della protesta è la preside Donatella Mascagna. «L’edificio è stato pulito e gli ambienti sono stati adeguatamente ventilati – afferma il dirigente scolastico del ‘Pareto’ – . Non riesco a comprendere le ragioni di questo caos bestiale. I professori si trovano a scuola così come 3/4 della scolaresca. Questo atteggiamento è riprovevole; si rasenta il procurato allarme».