Il produttore teatrale Dragone
Il produttore teatrale Dragone

POZZUOLI – Parte il conto alla rovescia per la diciannovesima edizione del Premio Civitas in programma domenica 4 ottobre. Dopo l’annuncio dell’attesa consegna del Civitas 2015 all’astronauta Samantha Cristoforetti – napoletana d’adozione per i fondamentali anni di formazione trascorsi all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli – il Premio rivela gli altri due nomi che quest’anno saranno insigniti del riconoscimento che trasforma i premiati in ambasciatori ideali del patrimonio artistico e culturale dei Campi Flegrei nel mondo: il regista Giuseppe Gaudino, nato a Pozzuoli e protagonista a Venezia, e ​in queste settimane ​in tutta Italia, ​del successo del film “Per amor vostro”, e il direttore teatrale Franco Dragone, genio del Cirque du Soleil che ha esportato all’estero il suo sofisticato talento da campano con un pubblico complessivo di più di 85 milioni di persone.

IL PREMIO – I tre vincitori riceveranno il Civitas 2015 realizzato dall’artista Lello Lopez (www.lellolopez.it) che ha creato per l’occasione un’opera originale, ispirandosi alle suggestioni singolari della sua arte: una mano d’acciaio coperta da una stella marina. La diciannovesima edizione conferma la vocazione internazionale del Premio non solo con la scelta di testimonial di ampio seguito ma soprattutto attraverso intese che superano i confini italiani. Il Civitas 2015 gode, infatti, del sostegno della WARP (World Association Russian Press), che rappresenta più di 300 fra testate ed emittenti radio-televisive che trasmettono in lingua russa, e dell’RBN (Russian Broadcasting Network), una delle maggiori società di comunicazione in Russia e nel mondo con proprie emittenti televisive, radio, giornali, agenzie di stampa: canali che raggiungono le comunità russofone presenti in 180 paesi. Una cooperazione che porta un Premio nel Premio: il Civitas 2015 grazie alla Città di Pozzuoli ospiterà la quarta edizione del Premio Lermontov, istituito dalla Fondazione Lermontov, presieduta da Vanina Zaccaria, e dall’Istituto di Cultura Russa M. Lermontov, presieduto da Carmine Zaccaria, con l’obiettivo di unire, spiritualmente e artisticamente, l’Italia e la Russia. Il Lermontov 2015 sarà assegnato al Teatro San Carlo.

LA SODDISFAZIONE DELL’ORGANIZZAZIONE – «Con la Cristoforetti, Gaudino e Dragone – spiega Paolo Lubrano, produttore del Premio – il Civitas festeggia il primo anno di ‘maggiore età’ con nomi di enorme prestigio. Del resto tutte le nostre scelte da sempre nascono dalla volontà di promuovere su un piano internazionale le ricchezze culturali, paesaggistiche e intellettuali dei Campi Flegrei e di Pozzuoli, creando ambasciatori speciali attraverso il mondo con il sostegno della Regione Campania. Intenti rafforzati quest’anno anche con i protocolli di intesa firmati con il network RBN, l’associazione WARP e la Fondazione Lermontov che offrono al Civitas una enorme cassa di risonanza, permettendoci di raggiungere una platea di decine di milioni di russofoni in tutto il globo».