di Gennaro Del Giudice

gabriele dell'annunziata
Gabriele Dell’Annunziata, il camionista morto

POZZUOLI – Un intero quartiere è in lacrime per la morte di Gabriele Dell’Annunziata, il camionista di 45 anni morto mercoledì dopo che il camion che stava guidando si è ribaltato lungo la Statale 212. Nell’attesa che la salma venga sottoposta ad autopsia e dissequestrata  si susseguono le ipotesi sui motivi che hanno provocato il tragico incidente. Non si esclude che a provocare la perdita di controllo del camion sia stato un problema tecnico al mezzo, forse alla pompa dei freni che il giorno prima sarebbe stata riparata. Ipotesi in queste ore al vaglio degli inquirenti che non scartano nemmeno l’eventualità di un malore che sarebbe costato la vita al 45enne di Pozzuoli. La tragedia è avvenuta poco dopo le 17 di mercoledì scorso. Inutili sono stati i soccorsi prestati dai sanitari del 118 giunti sul posto. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo avrebbe perso il controllo del mezzo finendo fuori strada all’altezza del curvone nei pressi di Bosco Mazzocco.

 

CAMION
Il camion di Gabriele Dell’Annunziata

I FUNERALI – Il mezzo, che trasportava inerti, si è ribaltato sfondando il guard rail che a sua volta ha trafitto la cabina del mezzo.. Intanto la salma del 45enne si trova presso l’obitorio dell’ospedale di Campobasso dove ad inizio settimana prossima sarà effettuata l’autopsia. Solo dopo sarà consegnata ai familiari e trasferta a Pozzuoli per i funerali che potrebbero tenersi proprio nel quartiere di Monterusciello. Numerosi i messaggi di cordoglio per Gabriele, persona amata e apprezzata da tutti in città “Ciao Gabriele riposa in pace rimarrai sempre nel mio cuore, eri e sarai anche lassù una persona piena di bontà è pronto ad aiutare tutti”.