POZZUOLI – Paura a Cigliano. Questa mattina, complice anche il maltempo di questa notte, è sprofondata la strada principale, inghiottendo quasi una macchina. A cedere è stato il tratto interessato dai lavori per la realizzazione delle fogne. E giù il tourbillon di polemiche da parte di alcuni residenti che hanno temuto il peggio. «Ci chiudono in gabbia dalle 20 alle 7 del mattino, costringendoci a percorrere una strada alternativa che è la parallela di quella principale ma che di fatto è una strada ripida, scoscesa e pericolosa in quanto al di sotto c’è uno strapiombo non protetto. Tra l’altro non ci sono controlli, né illuminazione», sbottano alcuni abitanti del posto che puntano l’indice contro lo stato in cui versa via Cupa Cigliano, scelta come percorso alternativo alla strada principale. Per le emergenze sanitarie è stata messa a disposizione dei residenti un’ambulanza privata. «Su tre sere, l’ambulanza è già intervenuta tre volte. Non siamo naturalmente contrari alla realizzazione delle fogne; ci mancherebbe, stiamo nel 2019. Vorremmo soltanto che i lavori non andassero a compromettere la nostra sicurezza», proseguono i cittadini con tono preoccupato.

I LAVORI – Via Cigliano è interessata dai lavori per la realizzazione della rete fognaria: l’intervento rientra nel Grande Progetto “Risanamento ambientale e valorizzazione dei Campi Flegrei”. Per i tecnici la chiusura di via Cigliano, arteria principale, si è resa inevitabile vista la larghezza della strada che non consente l’istituzione del senso alternato di circolazione.