POZZUOLI – Aveva mostrato sfrontatezza nonostante le telecamere l’avessero pizzicato a spacciare cocaina, insultando e minacciando l’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti e festeggiando al termine del “blitz”. Insieme a lui un manipolo di pusher, tra cui Diego Vallozzi, fratello del capo piazza “Nicola o stuort”, G.G. detto “Papagiò” e un altro uomo ripreso mentre scagliava a terra la bicicletta dell’inviato di Canale 5. Spavalderia e senso di impunità a cui hanno messo fine i militari della Guardia di Finanza di Pozzuoli che questa mattina hanno arrestato Sandrino Castellano, 24enne, pusher di Licola Mare.

L’ARRESTO – Sandrino è stato fermato durante un’operazione anti droga (i cui dettagli saranno resi noti nelle prossime ore) condotta dai finanzieri nel quartiere. Nella maglia dei controlli sarebbero finite anche altre persone. L’attività di Sandrino era stata “ufficializzata” dalla stessa moglie con un commento a un articolo di Cronaca Flegrea, la sera stessa del blitz di Brumotti nella piazza di spaccio gestita dal marito “noi non abbiamo vergogna di uscire sui giornali, xkè penso che tutta la gente già o sapn quindi non avevamo bisogno di Brumotti”.