POZZUOLI – «Se rivuoi il portafogli, mi devi consegnare 30 euro. Ci vediamo davanti al supermercato di via Artiaco». Queste le parole che un medico di Pozzuoli si è sentito dire dall’altro capo del telefono. Poco prima l’uomo aveva subìto il furto del cappotto, nelle cui tasche c’era anche il portafogli. Il capo d’abbigliamento era all’interno della sua auto. La vittima ha finto di accettare, ma non ha ceduto al ricatto e si è rivolto ai carabinieri. I militari dell’Arma hanno organizzato in pochi minuti un servizio di pedinamento e hanno scortato il medico nel luogo dell’incontro.

L’ARRESTO – I carabinieri hanno assistito allo scambio pattuito e sono intervenuti. Per Carmine Mercurio, 46enne di Pozzuoli, e Leonardo D’Alterio, 55enne di Pozzuoli, sono scattate le manette. La refurtiva è stata, invece, restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati sono stati condotti in carcere in attesa di giudizio. L’accusa contestata è di estorsione in concorso.