licolaPOZZUOLI – E’ stato necessario l’intervento dell’assessore alle Finanze, su segnalazione di alcuni genitori, a far smuovere la macchina comunale e avviare l’iter per mettere fine allo scempio esistente all’esterno dell’istituto Oriani di Licola Borgo. Dopo promesse e precedenti sopralluoghi andati a vuoto da parte di alcuni consiglieri comunali, nei giorni scorsi è arrivata la svolta. L’assessore alle finanze Paolo Ismeno insieme al dirigente del comune di Pozzuoli Agostino Di Lorenzo ha effettuato un sopralluogo sul posto (a cui è stato invitato anche il consigliere Gennaro Testa) e pianificato le azioni da compiere.

IL PROGETTO – I tecnici comunali stanno realizzando il progetto che prevede un restyling della zona da piazza San Massimo fino alla stazione della cumana di Licola dove i marciapiedi sono completamente distrutti. Uno scenario da “post-bombardamento” che impedisce ai bambini diretti a scuola di camminare sui marciapiedi costringendoli in pericolosi zig-zag tra le auto in movimento «Su segnalazione di alcuni genitori ci siamo attivati per mettere fine a questo scempio. I soldi ci sono ed è giusto intervenire per ridare dignità a questa zona e mettere in sicurezza gli studenti» ha spiegato l’assessore alle Finanze Paolo Ismeno.

RACCOLTA FIRME – Intanto un’altra iniziativa è in corso: si tratta di una raccolta firme -organizzata dal Comitato Riqualificare Licola – per chiedere al comune di Pozzuoli l’apertura di un’area che sorge proprio di fronte all’istituto Oriani. Uno spazio oggi ricoperto dalle erbacce e invaso da topi e insetti che potrebbe essere utilizzato come parcheggio evitando gli ingorghi che si creano al suono delle campanelle.