POZZUOLI – Catturati in una casa trasformata in fortino dove avevano nascosto droga e soldi. Tanti soldi. Ben 208mila euro, con ogni probabilità l’incasso di una delle maggiori piazze di spaccio di Pozzuoli. A Licola Mare i carabinieri hanno arrestato Salvatore Vallozzi, 63 anni, e Diego Vallozzi, 30 anni, rispettivamente padre e fratello di Nicola detto ‘o stuort, capo piazza del clan Ferro e condannato a 14 anni di carcere nel processo Iron Men. ‘O stuort sarebbe stato anche il destinatario, lo scorso anno, della sventagliata di mitra a Licola Mare durante il breve “interregno” del boss fantasma.

Nicola Vallozzi

IL BLITZ – E’ scattato venerdì sera tra il civico 20 di via Del Mare e via Dentice, zona per ore cinta d’assedio dai militari della stazione di Licola -diretti dal maresciallo Antonio Spiridone- insieme al Nucleo Operativo di Pozzuoli e alle unità cinofile. Nella casa-fortino, protetta con un sistema di telecamere, sono stati trovati 208mila euro in contanti, un panetto di hashish da 100 grammi e tutto il materiale per il confezionamento delle sostanze stupefacenti tra cui bilancini, coltellini di precisione e 500 bustine vuote rinvenute in un giardino. Al termine dell’operazione padre e figlio sono stati arrestati e condotti nel carcere di Poggioreale. Nel marzo scorso in manette finirono anche i suoceri di ‘o stuort, trovati nella stessa zona con hashish e marijuana.