Cimitero-2POZZUOLI – Questa mattina ha riaperto ufficialmente al culto la Chiesa di Santa Maria del Purgatorio, conosciuta anche come Chiesa Madre del civico cimitero di Pozzuoli. Prima della Santa Messa di consacrazione officiata dal vescovo, monsignor Gennaro Pascarella, il sindaco Vincenzo Figliolia ha detto di “essere orgoglioso di aver contribuito a restituire ai fedeli questo luogo di preghiera” ed ha ringraziato “tutti coloro che si sono adoperati per il raggiungimento del risultato che oggi è sotto gli occhi di tutti”. I lavori sono stati effettuati dall’amministrazione comunale e sono durati un anno circa. La Chiesa fu realizzata dall’architetto Camillo Ranieri, inaugurata dal vescovo Raffaele Purpo il 6 agosto 1843 e consacrata il 30 ottobre del 1850.

I LAVORI – «Abbiamo restituito l’opera nella sua integrità architettonica e funzionale – ha spiegato l’assessore ai Servizi cimiteriali e vicesindaco Mario Marradino – grazie ad un lavoro meticoloso e accurato compiuto dalla ditta che ha eseguito i lavori. Da sottolineare che sono state restaurate anche le due tele presenti nella chiesa e il portale d’ingresso che è stato riportato alle sue fattezze originarie». Dopo la messa, il sindaco e il vescovo hanno preso parte al consueto corteo del 2 novembre all’interno del cimitero per depositare corone e fiori nei luoghi simbolo e sulle tombe di personaggi illustri o di cittadini scomparsi in tragiche circostanze.

LE FOTO