chez karim
Chez Karim il locale etnico rapinato lo scorso primo settembre

POZZUOLI – Aveva partecipato anche lui alla rapina alla kebaberia “Chez Karim” di corso Matteotti, era uno degli uomini rimasti fuori dall’auto in attesa dei compagni, fuggito a piedi alla vista dei due suoi complici bloccati dalle vittime. Sentitosi braccare dalla polizia che, dallo scorso primo settembre, era sulle sue tracce, si è costituito S.S. di 19 anni.

DIMENTICA I DOCUMENTI – Il giovane aveva dimenticato nell’auto la sua carta d’identità ed un mazzo di chiavi, il tutto rinvenuto e sequestrato dagli agenti del Commissariato di Pozzuoli. La mattina del 1° settembre, S.S., sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, aveva firmato la sua partecipazione ad una rapina, in concorso con tre complici, due dei quali arrestati in flagranza: Gaetano Chiaro e Michele Calabrese, ma da quel momento il 19enne si è reso irreperibile, fin quando, sentendosi ricercato dai poliziotti, nella mattinata di oggi, si è presentato spontaneamente alla Polizia che lo ha denunciato in stato di libertà, perché responsabile di concorso in rapina ai danni del fast food etnico.