POZZUOLI – Una puzza insopportabile, stomachevole, che toglie quasi il respiro. E’ quanto stanno provocando da due giorni i depuratori di Cuma-Licola, che da ieri sera sta infestando l’aria. Una bomba ecologica che da anni pende sulla testa dei cittadini di Licola, costretti a barricarsi in casa. L’area da tempo infestata da miasmi e odori nauseabondi che arrivano anche nelle abitazioni in via Cuma-Licola, via Montenuovo Licola Patria, via dei Platani, via Trepiccioni, via delle Colmate e, in alcuni casi, perfino a Monterusciello. Un problema che si ripete per l’ennesima volta nonostante le recenti rassicurazioni giunte nei mesi scorsi dall’amministratore delegato di Ati “Suez-Pizzarotti” Giorgio Molinari durante un conferenza stampa a cui parteciparono istituzioni, cittadini e comitati locali.