Francesco Andreozzi

POZZUOLI – Sorpreso mentre passeggiava a Varcaturo dopo aver evaso i domiciliari. Così è finito nei guai Francesco Andreozzi, 46 anni, uomo del clan Ferro arrestato nel novembre del 2016 durante l’operazione “Iron Men”. Andreozzi era sottoposto agli arresti domiciliari per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravata dal metodo mafioso. I militari della stazione di Varcaturo lo hanno sorpreso lungo via Ripuaria mentre camminava con fare sospetto. Il 46enne, residente nel comune di Giugliano, è ora in attesa del rito direttissimo.

PUSHER – Francesco Andreozzi è ritenuto uno dei pusher alle dipendenze di Nicola Vallozzi, detto “o stuort”, a cui i fratelli Ferro avevano affidato una piazza di spaccio di marijuana a Licola Mare. Secondo i collaboratori di giustizia, insieme a Gustavo Troise e Salvatore Sorce, Andreozzi “lavorava” per conto di Vallozzi.