POZZUOLI – Arrestato dopo aver minacciato, strattonato e colpito con un pugno la sua ex compagna. Così è finito in manette un 37enne di Pozzuoli, arrestato in flagranza per atti persecutori dai carabinieri della stazione di Licola (diretti dal maresciallo Antonio Spiridone). La vittima delle sue condotte era la ex compagna, che l’uomo, dopo l’ennesimo litigio per riallacciare il rapporto, ha atteso sotto casa: l’ha minacciata e strattonata, poi l’ha colpita con un pugno al volto.

LA RICHIESTA DI AIUTO – Quando si è allontanato la donna è riuscita a chiamare il 112 e sono intervenuti in suo aiuto i militari i quali, raccolta la descrizione dello stalker, sono riusciti a rintracciarlo poco distante. Lo hanno bloccato e, alla luce della denuncia presentata dalla donna –che ha riferito di essere sua vittima da circa due anni- lo hanno tratto in arresto. La donna è stata trasportata all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” e curata per il trauma al volto, poi è stata dimessa: ne avrà all’incirca per una settimana. Il 37enne è finito agli arresti domiciliari dopo la convalida dell’arresto.