Uomini della Guardia Costiera in azione
Uomini della Guardia Costiera in azione

POZZUOLI – Erano partiti con la loro imbarcazione per una battuta di pesca, ma sono rimasti bloccati in mezzo al mare. Brutta avventura quella vissuta da tre pescatori, poi salvati dalla Guardia Costiera di Ischia del comandante Alessio D Angelis. I militari, coordinati dall’Ufficio circondariale marittimo di Pozzuoli del tenente di vascello Angelo Benedetto Gonnella, sono intervenuti in piena notte nelle acque di Licola.

SOCCORSI DIFFICILI – Il peschereccio era in balia delle onde altissime e del forte vento. Il motore fuoribordo aveva smesso di funzionare, lasciando l’imbarcazione “libera” di finire in una campo di coltivazione di mitili. Da qui le grosse difficoltà per gli uomini della Capitaneria, la cui motovedetta sarebbe potuta finire con l’elica sui filari. Fortunatamente i tre pescatori se le sono cavata solo con un bel po’ di paura e di freddo.

REGOLE DA SEGUIRE – Queste le raccomandazioni della Guardia Costiera: «Si consiglia a tutti i diportisti e non, specie in questo periodo invernale, di non abbassare mai la guardia ed il livello di attenzione sugli aspetti legati alla sicurezza della navigazione e alle condizioni meteo-marine presenti in zona. E’ buona regola che chi va per mare fornisca ai propri familiari e amici alcune informazioni, quali: zona e località di uscita, tempo stimato ed orari in modo da facilitare eventuali interventi di soccorso. Inoltre tutti sono tenuti a controllare preventivamente l’efficienza dell’apparato motore gli organi di governo del mezzo nautico prima di ogni uscita avendo cura di accertare anche il quantitativo del carburante presente a bordo in relazione della navigazione che si intende effettuare».