Rapina lungo la Variante primaPOZZUOLI- Bloccato a bordo strada, picchiato selvaggiamente, rapinato e lasciato a terra. E’ la brutale aggressione subita da un uomo questa mattina lungo la Variante Anas tra gli svincoli di Licola e Monterusciello. L’uomo, sulla cinquantina d’anni, è stato trovato disteso a terra e privo di sensi da alcuni automobilisti. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che dopo le prime cure lo hanno trasferito presso l’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli.

IL RACCONTO – La vittima ha raccontato di aver subito un’aggressione da due uomini armati che lo hanno picchiato e rapinato. L’uomo infatti qualche minuto prima aveva prelevato dei soldi da una banca e in sella alla sua moto si stava recando in direzione Pozzuoli. Improvvisamente- stando al racconto fornito ai primi soccorritori- sarebbe stato avvicinato e bloccato da altri due uomini in sella a una moto che lo hanno aggredito brutalmente prima di farsi consegnare il denaro che aveva in tasca. La vittima dopo l’aggressione ha cercato di rimettersi alla guida del suo ciclomotore ma, preso dallo confusionale provocato dalle violenze ricevute, è stato costretto a fermarsi dopo pochi metri per poi accasciarsi al suolo.

 I SOCCORSI – «In un primo momento ho pensato che fosse morto– ha raccontato uno dei primi automobilisti che lo hanno soccorso- era in stato confusionale, aveva sangue in faccia e il casco ancora allacciato. E’ riuscito a malapena a pronunciare poche parole e a dirci che era stato picchiato e rapinato dopo aver prelevato dei soldi in banca».

LE FOTO