POZZUOLI – La protesta degli operatori del mercatino del centro storico si è spostata stamattina all’esterno della casa comunale di Via Tito Livio. Striscioni, fischietti e slogan per farsi ascoltare dall’amministrazione. Nonostante le oltre 3.500 firme raccolte in appena 5 giorni e le ripetute richieste di un incontro, il primo cittadino, Vincenzo Figliolia, finora è rimasto pubblicamente in silenzio. “Chiediamo solo di poter fare il nostro lavoro per poter sfamare le nostre 50 famiglie.” – urlano gli ambulanti. “Non è possibile che per delle strisce blu si cancellino dei posti di lavoro. Vogliamo solo ritornare a Via Roma e lo vogliono anche 3.500 cittadini. L’emergenza Covid ci ha messo in ginocchio, ma il Sindaco ci sta dando il colpo di grazia”.