POZZUOLI – Devastata la stazione della Circumflegrea di Licola. Nella notte sono stati distrutti vetri, porte, macchinari ed arredi. I vandali hanno provocato danni alla struttura portando via alcuni ticket che però sono stati bloccati e messi fuori uso. Numerose le reazioni di condanna al gesto. Il presidente dell’EAV Umberto De Gregorio ha detto: «Venerdì di passione. Devastata la stazione di Licola. Distrutti vetri, porte, macchinari ed arredi. Per ottenere cosa? Nulla. Probabilmente un po di biglietti che sono però stati già bloccati e non potranno essere riutilizzati. Vandalismo allo stato puro. Bestialità. Come reagiamo? Inserendo la stazione di Licola nell’elenco delle prossime stazioni da riqualificare.»

L’INDIGNAZIONE –  Duro anche il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia: «Vandali! Non c’è altro termine per definire chi distrugge il bene comune. Grazie al presidente Umberto de Gregorio per la sua presenza ed attenzione e per i suoi interventi precisi e veloci: è ora di una nuova vita per quel luogo. Noi faremo la nostra parte affinché questi personaggi non si avvicinino più agli spazi della collettività. Un impegno comune per tutelare la nostra città e tutti gli abitanti». Infine Umberto Mercurio, presidente del comitato di periferia Licola Mare Pulito, chiede maggiori controlli sul territorio: «In questa periferia sono mesi che hanno alzato il tiro, e fanno danni, sono mesi che invochiamo più forze del ordine per il controllo del territorio sono mesi che chiediamo la apertura della Caserma dei carabinieri in via dei platani a Licola».