POZZUOLI – Laboratori didattici e telecamere per la videosorveglianza. E’ quanto previsto a favore del Parco dei Campi Flegrei dalle convenzioni firmate da Città Metropolitana e gli enti che gestiscono parchi ed aree protette che ricadono nell’area di competenza di Palazzo Matteotti.

PROGETTO PIÙ AMPIO – Degli oltre 800mila euro di progetti previsti, una piccola parte toccherà anche all’area flegrea: 36.600 euro. «La tutela e la valorizzazione dell’ambiente – sottolinea il sindaco Luigi de Magistris – sono alcuni degli asset fondamentali del Piano Strategico che abbiamo varato come Città Metropolitana. Il nostro territorio è ricco di bellezze straordinarie, che abbiamo il dovere di conservare affinché possano esprimere tutto il loro potenziale in termini di sviluppo culturale, turistico ed economico per l’intera area».

OSSIGENO BENE COMUNE – Così invece il consigliere metropolitano delegato, Salvatore Pace: «Con il Programma Ossigeno Bene Comune stiamo mettendo in campo una serie di azioni volte a preservare e riqualificare quello che è il nostro fiore all’occhiello, ovvero il nostro patrimonio paesaggistico e naturalistico. In particolare, con gli atti sottoscritti oggi la Città Metropolitana crea valore aggiunto per i Parchi e le Aree Protette, da Punta Campanella ai Campi Flegrei e alle Isole del Golfo, passando per l’entroterra e il capoluogo, perché svolgono ancor di più e meglio il loro compito di tutela e valorizzazione degli scrigni di tesori loro affidati». Alla firma delle convenzioni era presente anche il “flegreo” Paolo Tozzi, consigliere delegato Coste e Costoni.