POZZUOLI – Una domenica da incubo per migliaia di automobilisti rimasti per ore imbottigliati nel traffico. Letteralmente prese d’assalto tutte le vie del mare, da Licola, Varcaturo al litorale di Bacoli. Le lunghe code di veicoli sono iniziate già intorno alle 12, in particolare verso via Sibilla – sede di almeno una decina di lidi attrezzati – e verso la costa a Nord, all’altezza della rotonda tra via Ripuaria e via Orsa Maggiore. Difficile la circolazione anche ad Arco Felice e Lucrino, in direzione Baia e all’uscita della tangenziale di Lago D’Averno, sia verso Arco Felice Vecchio che verso Pozzuoli. Dopo il boom durato diverse ore, la situazione si ripetuta a partire dalle 17, con il controesodo di chi tornava dalle località di mare. Al momento le diverse amministrazioni comunali non hanno preso alcun provvedimento, anche se il neo-eletto sindaco di Bacoli, Josi della Ragione, ha fatto sapere di avere già incontrato il suo omologo di Pozzuoli per prendere decisioni condivise, che dunque non riguardino singoli Comuni.