POZZUOLI – L’anomalo proliferare di blatte e insetti in alcune zone della città e nel quartiere di Monterusciello è senza dubbio un fenomeno legato alle variazioni climatiche e ai tassi di umidità delle ultime settimane. Da qui la decisione del Comune di Pozzuoli di effettuare un intervento aggiuntivo di deblattizzazione sull’intero territorio comunale, stabilito dall’Asl Napoli 2 Nord in seguito ad una specifica richiesta dell’Ente. La deblattizzazione proseguirà per altre tre notti fino a giovedì con inizio alle ore 23. Il Comune intanto raccomanda di «evitare la formazione di ristagni idrici temporanei all’interno di giardini e/o orti urbani, provvedendo allo svuotamento periodico (almeno 2 volte la settimana) di acque stagnanti in vasca e/o in contenitori di vario tipo; provvedere ad una periodica ispezione e pulizia delle grondaie di scolo delle acque piovane». Altri trattamenti sono stati poi messi in calendario per luglio.

COME RICONOSCERE LE BLATTE – Le blatte hanno il corpo appiattito, con un rivestimento (esoscheletro) coriaceo, di colore nero o marrone-rosso scuro, di dimensione variabile da poco più di 1 centimetro a circa 3 centimetri a seconda della specie. Si distinguono da altri insetti per le lunghe antenne filiformi e per le due caratteristiche “code” (cerci) che hanno la funzione di organi di senso. Alcune blatte sono dotate di ali ma non sono buone volatrici. Sono invece buone arrampicatrici e possono spostarsi velocemente.