carabinieri12POZZUOLI – Innamorato follemente di una 36enne, la minacciava e molestava con continui pedinamenti e appostamenti nei pressi dell’abitazione e all’ingresso del suo ufficio. Un incubo a cui hanno messo la parola “fine” i carabinieri della stazione di Pozzuoli, diretti dal maresciallo Raffaele Martucci, che hanno arrestato per atti persecutori un 34enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato notato nei pressi del luogo di lavoro della donna mentre la minacciava. Alla vista dei carabinieri il 34enne ha tentato la fuga, ma è stato inseguito a piedi e bloccato.

MOLESTIE E ATTI PERSECUTORI – Con successive verifiche i carabinieri hanno accertato che da circa 6 mesi perseguitava la donna al fine di indurla a intraprendere con lui una relazione sentimentale, con continui pedinamenti e appostamenti nei pressi della sua abitazione e presso la struttura dove lavorava, nel corso dei quali più volte l’ha minacciata e molestata. Dopo l’intervento dei militari la vittima è stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” per uno “stato di ansia e agitazione” . Mentre l’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.